Come arredare la camera da letto matrimoniale. Tra letto, piumoni e tv


Se vuoi arredare al meglio la tua camera da letto matrimoniale devi tenere in considerazione diversi aspetti e soluzioni che dovranno combinarsi alla perfezione. Certamente la scelta del letto, dell'armadio e dei comodini è essenziale per avere un ambiente confortevole e funzionale alle tue esigenze. Tuttavia, devi anche considerare tante altre soluzioni utili alla causa quali scegliere la biancheria da letto, il piumone matrimoniale, il copripiumone e i cuscini di arredo. . Ogni elemento d’arredo all’interno di una camera da letto è destinato a determinarne l’arredamento e quindi l’estetica.
Cerchiamo di fare il punto della situazione e di analizzare attentamente ogni aspetto utile per ottenere un risultato finale all'altezza delle tue aspettative in termini di arredamento di camere da letto.





Scegliere il letto.





Dimensioni e disposizione del letto matrimoniale






Un elemento essenziale per avere una camera da letto arredata con stile e molto confortevole al tempo stesso, è il letto. In commercio sono presenti diverse tipologie di letti che si diversificano per dimensioni, design e materiali utilizzati. Le dimensioni del letto solitamente variano tra i 200 -220 cm di lunghezza e tra i 160 - 180 cm di lunghezza. Ovviamente, le dimensioni sono un aspetto essenziale nella scelta del letto. Se si dispone di una camera di dimensioni ridotte, la scelta migliore sarebbe quella di optare per un letto minimal, senza elementi di ingombro.
La soluzione ideale per il posizionamento del letto è quello di avere da un lato la finestra e l’armadio di fronte. In aggiunta, la testiera del letto deve essere posizionata sul lato più lungo della camera da letto per poter inserire i comodini senza particolari difficoltà.





Materiali letto matrimoniale. Quali scegliere e perchè






Per quanto riguarda i materiali con i quali si può realizzare un letto matrimoniale, tra le soluzioni attualmente proposte sul mercato, si può scegliere tra legno, ferro battuto o imbottitura.





Se nella camera da letto non sono presenti molti armadi e comò, allora puoi ovviare scegliendo un letto contenitore oppure con cassetti. In questo modo, puoi utilizzare tutto il volume sotto il letto per riporre i piumoni, capi di abbigliamento, lenzuola e tanto altro ancora.





La scelta del materasso






Scegliere il materasso è un'altra questione molto importante per aumentare il comfort e la qualità del riposo notturno. Per quanto riguarda le dimensioni, ovviamente, esse dovranno essere adattate a quelle del letto scelto. Diverso è invece il discorso riguardante i materiali, in quanto in commercio sono presenti diverse soluzioni e composizioni, in grado di soddisfare qualsiasi necessità. Ultimamente, una delle soluzioni preferite dai consumatori e che permette di ottenere il maggior riscontro è il memory foam.






Il materasso in memory foam, infatti, si adatta alla perfezione alle caratteristiche anatomiche di ogni corpo, consentendo di dividere in maniera omogenea il peso. Così da garantire il massimo riposo notturno anche per chi soffre di problematiche relative alla schiena o alla zona cervicale.





Non a caso questa soluzione viene spesso consigliata anche dai migliori ortopedici. Un altro aspetto molto importante del materasso in memory foam rispetto alle soluzioni più tradizionali, è la sua grande capacità di traspirazione. I produttori nel settore propongono diversi modelli, in grado di ottimizzare la traspirazione sia durante i mesi invernali che durante quelli estivi. Questo permette di evitare la formazione di umidità e soprattutto di avere un prodotto fresco ed anallergico.





Scegliere il piumone, la biancheria da letto e i cuscini d’arredo






Dopo aver scelto dove posizionare il letto, puoi dar via alla tua creatività scegliendo i complementi d'arredo come piumone, biancheria da letto e cuscini d'arredo . Il piumone è un prodotto di grande utilità, indispensabile durante il periodo invernale a garantire il calore necessario per riposare al meglio.





Anche in questo caso devi valutare con attenzione la scelta del piumone in quanto le tipologie presenti in commercio sono molteplici. La prima e più importante distinzione tra i prodotti disponibili riguarda i materiali utilizzati per l'imbottitura. Puoi infatti scegliere se acquistare un piumone sintetico o un piumone naturale. La seconda opzione è certamente quella di maggior qualità, che ti permette di ottenere un comfort ottimale. Un piumone con imbottitura naturale sarà più morbido e soffice rispetto a quello sintetico e ti consentirà di avere un grado di calore maggiore. Il grado di calore si può valutare grazie all'apposita classificazione che va da 1 a 5 che puoi trovare indicata sull'etichetta. Per quanto riguarda le dimensioni, il piumone matrimoniale è pressoché standard e si adatta alla perfezione ad ogni letto, indipendentemente dalla struttura scelta.
Nella valutazione del piumone devi anche considerare le tonalità cromatiche proposte, scegliendo un prodotto che possa abbinarsi alla perfezione con il resto della stanza.






É possibile che nel corso degli anni tu possa voler cambiare l'aspetto della camera da letto. É preferibile quindi optare per un piumone dai colori neutri, in grado di abbinarsi facilmente a diverse soluzioni. Una valida alternativa potrebbe essere quella di acquistare copripiumoni di diverse tonalità e fantasie.





Potrai scegliere la biancheria da letto, infine, considerando le tue abitudini e il tuo gusto personale. Ovviamente, potrai scegliere lenzuola in differenti materiali e colori partendo dal periodo in cui le utilizzi.
I cuscini di arredo, infine, possono essere scelti di dimensioni differenti e abbinati alla perfezione con la trapunta o con il copripiumone. Il consiglio è quello di valutare più tipologie di cuscini arredo in maniera tale da cambiare periodicamente le tonalità. Puoi ad esempio optare per diverse dimensioni e con tonalità che si discostano di poco oppure scegliere colori più vivi, riproponendo varianti di blu e celeste oppure giallo in abbinamento con il verde e così via. Senza scordare i cuscini a trame, ad esempio con righe orizzontali o a pois.





Televisore in camera da letto: si o no?






Per completare l'arredo della tua camera da letto devi valutare se inserire o meno il televisore. Potrebbe apparire come una questione superflua, ma non lo è e soprattutto ci sono due correnti di pensiero che ovviamente si scontrano su questa tematica. C'è chi preferisce guardare i propri programmi, stando comodamente seduti sul divano prima di andare a dormire e chi invece preferisce gustarseli direttamente a letto.
Se stai pensando di inserire un televisore nella tua camera, sappi che attualmente la miglior soluzione, è quella di inserirlo a parete.
Per evitare problemi legati alla cervicale è importante posizionare il televisore ad un'altezza di circa 1 m e 40 cm da terra.
Ovviamente, il televisore deve stare ad una distanza massima di 2 metri e mezzo dalla testiera e soprattutto non deve essere di dimensioni eccessive. Qui puoi scoprire ulteriori dettagli su come posizionare correttamente il televisore nella tua camera da letto.






La posizione delle finestre e della porta sono vincoli strutturali che purtroppo non possono essere non presi in considerazione.
Di uguale importanza è la scelta del materasso e dei complementi di arredo. Alcuni degli elementi più importanti sono il piumone, la biancheria da letto, lenzuola e i cuscini di arredo.
Adottando soluzioni che combinino gli aspetti funzionali e quelli estetici, riuscirai ad ottenere una camera da letto invidiabile e super confortevole.





 


lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati