Il miglior piumone: cosa lo rende tale?


Tutte le caratteristiche da considerare per una scelta ottimale





Come scegliere il piumone più adatto





Il piumone in piuma è un prodotto indispensabile per poter riposare adeguatamente soprattutto durante il periodo invernale. Potrebbe apparire un qualcosa di superfluo, ma in realtà occorre valutare adeguatamente tutte le caratteristiche per poter scegliere il miglior piumone matrimoniale o singolo. Il piumone deve essere leggero, traspirante e soprattutto deve permettere quel necessario comfort termico. Sono tanti gli aspetti da valutare per evitare di ritrovarsi con un prodotto che non soddisfi oppure non sia adatto al determinato periodo. Sul mercato sono disponibili sia i piumoni per diverse stagioni, che cambiano in base al grado di calore. Vediamo nel dettaglio cosa valutare prima di acquistare un piumone.





Come scegliere il piumone: il materiale dell’imbottitura





In commercio sono disponibili tante tipologie di piumoni che si diversificano per i materiali dell'imbottitura: si possono scegliere materiali sintetici o quelli naturali. Molto spesso le differenze non sono visibili a occhio nudo e questo potrebbe indurre in errore le persone. Per scoprire se il tuo è un piumone sintetico o in materiali naturali come il piumone in piuma, dovrai controllare l'etichetta di composizione. I primi sono sicuramente più economici, ma la differenza di qualità tra i due prodotti è considerevole.





Piumoni Naturali vs sintetici: vantaggi e caratteristiche





I piumoni sintetici sono realizzati con delle fibre di poliestere e hanno come principale vantaggio di quello di essere piuttosto economici. Nonostante siano frutto di un processo industriale, i piumoni sintetici presentano alcuni vantaggi. Oltre al vantaggio economico, è facilmente trovabile sul mercato un'ampia gamma di fantasie e misure. Ci sono però anche diversi svantaggi da tenere in considerazione: sono meno soffici e hanno una durabilità minore, fino ad un massimo ai 10 anni.





I piumoni in piuma sono un classico esempio di piumoni naturali.
I piumoni con imbottitura naturale presentano un costo più elevato, a seconda anche della percentuale di piumino e dalla provenienza delle piume, nell'imbottitura. Tuttavia, sono molteplici i vantaggi che questo genere di prodotto presenta. I piumoni in piuma sono infatti molto traspiranti. Hanno inoltre un'ampia durata rispetto ai piumoni sintetici, che può superare anche i 15 anni. Questi prodotti si differenziano poi per la loro assoluta leggerezza e sofficità.





Piumone o trapunta? Questo è il dilemma





Spesso ci si domanda se sia preferibile il piumone o la trapunta per ripararsi dalla stagione più fredda dell'anno.
Qualcuno potrebbe domandarsi perché acquistare il piumone piuttosto che la trapunta il cui costo peraltro è mediamente più basso. Si tratta di una scelta non di poco conto, da cui dipende anche la qualità del nostro sonno. Innanzitutto, è bene ricordare che si tratta di due prodotti con caratteristiche molto diverse tra loro.
Dal punto di vista economico, la trapunta è sicuramente più vantaggiosa. Tuttavia, il piumone offre maggior praticità nel suo utilizzo in quanto si può lavare e cambiare con più frequenza. Oltre all'aspetto igienico, c'è da aggiungere anche un isolamento termico migliore rispetto a quello della trapunta. Questo è dovuto anche al fatto che la trapunta è meno traspirante e versatile rispetto al piumone.





I migliori piumoni naturali: le soluzioni al top





Prendendo in considerazione i letti matrimoniali, la scelta del piumone può essere diversificata in virtù della tipologia di imbottitura e delle rifiniture. Come precedentemente detto, il piumone è certamente una soluzione adeguata per il periodo invernale. Vediamo nel dettaglio quali sono alcuni tra i migliori piumoni matrimoniali presenti in commercio e quali sono le caratteristiche che li rendono così funzionali.





La scelta dell'imbottitura di un piumone è estremamente importante per individuare un prodotto di qualità che sia in grado di soddisfare le proprie esigenze. Il primo aspetto da considerare riguarda sicuramente le dimensioni del piumone. Per un piumone matrimoniale, le dimensioni standard solitamente sono 250 X 220 cm. Se volessi orientarti verso le misure singole o mezza stagione invece, la scelta delle dimensioni è sicuramente più ampia e spazia tra i 135x200cm nella versione "tedesca", alle dimensioni classiche 155x220, fino alle dimensioni maggiori come la 200x220cm per i letti a una piazza e mezza.





Un altro criterio di valutazione è sicuramente il materiale con cui viene ricoperto il piumone. I piumoni di maggiore qualità presentano solitamente un rivestimento in puro cotone biologico. Il cotone è infatti il miglior prodotto da utilizzare per tutti i tessili da letto. Grazie alle sue proprietà anallergiche e traspiranti, favorisce infatti un riposo ottimale, fresco e confortevole, adatto ad ogni tipo di esigenza!





Per quanto riguarda l'imbottitura infine, è necessario valutare il Fill Power di ogni piumone, vale a dire la percentuale di piumino presente nell'imbottitura e il suo volume. Maggiore sarà il Fill Power maggiore sarà la qualità del piumone così come la sua leggerezza.





Conclusioni






Per poter scegliere il migliori piumone naturale bisogna tenere in considerazione diversi aspetti e caratteristiche. Innanzitutto, l'aspetto essenziale è legato all'imbottitura: la soluzione ottimale è quella sempre di scegliere un piumone con imbottitura in piumino.
La migliore è sicuramente quella in piumino di pura oca bianca. Tuttavia, non è sufficiente soltanto valutare la tipologia di imbottitura, ma anche studiarne le caratteristiche attraverso la valutazione del cosiddetto Fill Power. Da un punto di vista tecnico, rappresenta il volume occupato dal piumino a parità di peso. Maggiore è il fill Power, e migliore sarà la qualità e il confort del piumone. A parità di queste caratteristiche, la scelta del miglior piumone può essere anche individuata valutando alcune caratteristiche di natura estetica. Ad esempio, si può prendere in considerazione il materiale utilizzato per la struttura e il disegno geometrico ottenuto. Questi aspetti sono piuttosto soggettivi per cui non rappresentano una caratteristica da valutare in termini assoluti.


lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati