Piumoni e biancheria da letto: tutti i segreti per un cambio di stagione intelligente e senza stress


Con l'arrivo della primavera, torna il tanto temuto cambio di stagione di piumoni e biancheria per il letto, per lasciare spazio a trapunte e lenzuola più leggere.





Riporre correttamente la biancheria invernale però, necessita di alcuni piccoli accorgimenti. La biancheria da letto invernale ad esempio, calda e avvolgente, è tra le più ingombranti e delicate. È infatti suscettibile a antiestetiche grinze e a danni dovuti a una cattiva conservazione.





Per questo è fondamentale stabilire le tecniche migliori per un cambio di stagione rapido ed efficace.





Per rendere l'operazione meno stressante, è preferibile organizzare nel dettaglio il tuo lavoro.





Ecco quindi una breve guida delle soluzioni più furbe per organizzare il cambio di stagione in modo intelligente e senza stress!





Come organizzare la camera da letto per il cambio stagione






Il cambio stagione della biancheria da letto invernale è notoriamente un'operazione stressante, ma avendo le idee ben chiare potresti ridurre i tempi, ottenendo anche più spazio all'interno di armadi e altri contenitori.





Le capacità di puff, cassetti e ripiani non sono infinite, per cui è tempo di fare una cernita di coperte, piumoni e lenzuola.





Per prima cosa, disponi sul letto tutta la biancheria in tuo possesso, dividendo quella estiva da quella più pesante.





Se hai figli, separa la biancheria per lettino da quella per letto matrimoniale. Cerca di riporre la biancheria per il lettino in un altro armadio, ripiano o cassetto dedicato appositamente ai piccoli di casa: è bene non mischiare le due cose.





Dai quindi una pulita agli scaffali, igienizzando ogni parte dell'armadio, comprese ante e cassetti, lasciando asciugare il tempo necessario. A questo punto, puoi dedicarti al secondo step.





Come scegliere la biancheria adatta alla stagione






Il secondo passaggio da tenere a mente per un buon cambio di stagione è la selezione della biancheria.





Seleziona ciò che è logoro, usurato o che sai non utilizzerai mai e inseriscilo all'interno di ampi sacchi provvisti di etichetta. Puoi decidere di gettare via vecchie coperte, lenzuola o piumini oppure, se le condizioni generali lo consentono, di donare il tutto a chi ne ha più bisogno.





La biancheria da letto invernale rimasta va preparata per il lavaggio. In base al tipo di tessuto, alla lavorazione, alle dimensioni o ancora allo spazio a tua disposizione, puoi decidere per il fai-da-te oppure affidarti alla professionalità di una lavanderia di fiducia.





Passa ora alla scelta della biancheria adatta alla stagione. Anche in questo caso effettua una cernita se lo ritieni necessario. Riponi lenzuola, coperte leggere e copriletto di ricambio in un'area dell'armadio facilmente accessibile, in modo da consentirti operazioni rapide durante i mesi più caldi.





Tutto il resto, dopo il lavaggio e una corretta conservazione, verrà riposto invece negli angoli meno utilizzati dell'armadio o in appositi contenitori, come ad esempio il cassettone apribile del letto o in una custodia da acquistare.





Piumoni e lenzuola: come lavarli, riporli e conservarli al meglio






Prima di conservare coperte, piumoni e lenzuola da riporre per il cambio di stagione,è opportuno effettuare un lavaggio completo. In base alle esigenze, scegli se recarti presso un centro specializzato oppure armarti di pazienza e procedere autonomamente.





Alcune coperte in lana possono essere lavate anche in lavatrice purché venga utilizzato un programma per capi delicati. Prima di avviare l'elettrodomestico, controlla bene l'etichetta e segui le indicazioni alla lettera per evitare di danneggiare le fibre. Lo stesso tipo di controllo andrà fatto anche per piumoni, copripiumini e lenzuola in flanella o in pile.





Assicurati poi di prestare particolare attenzione alla fase di asciugatura. Concedi alla biancheria invernale qualche giorno in più all'aria aperta, al fine di non ritrovarti tessuti maleodoranti l'anno successivo.





Per mantenere l'integrità delle coperte e dei piumoni conservali all'interno di scatole o dell'apposita custodia, dopo averli ben piegati. Non lasciarli mai senza alcuna protezione, perché nei mesi potrebbero accumulare polvere e diventare l'habitat preferito degli acari.





Qualora lo spazio in armadio dovesse essere limitato, prova la comodità dei praticissimi sacchi sottovuoto. Provvisti di valvola funzionale, li trovi proprio ovunque ma sceglili in base alla dimensione della biancheria. Se la busta dovesse essere troppo piccola, infatti, rischi di danneggiare gli angoli o comunque di ritrovarti con una coperta o un piumone poco presentabile.





Ricorda però che il sottovuoto è la soluzione perfetta per piumoni in fibra sintetica. Per quelli in piuma d'oca, invece, utilizza sempre la confezione originale o meglio ancora, una pratica sacca in cotone.





Topper: si può usare anche in estate?






Nella selezione della biancheria adatta per il cambio di stagione, può essere difficile stabilire se continuare ad utilizzare o meno un prodotto per il letto che sta spopolando negli ultimi anni: il topper.





Il topper per letto matrimoniale, valida alternativa al classico coprimaterasso, può essere utilizzato anche nella stagione più calda a patto che sia rivestito di un tessuto fresco, leggero e traspirante, in modo da non farti sudare durante le tue notti estive.





Il miglior tipo di rivestimento in questi casi è sicuramente il cotone, il materiale più utilizzato per biancheria da letto e personale, grazie ai suoi naturali poteri in termini di traspirabilità e freschezza.





Anche il tipo di imbottitura del topper gioca un ruolo fondamentale nella sua resa, soprattutto durante la stagione estiva.





I topper in materiali sintetici, in questo caso non sempre sono consigliabili. Sebbene più economici, infatti, i materiali con cui vengono realizzati non sono in grado di offrire la giusta traspirazione e potrebbero rendere le tue notti d'estate un vero incubo!





Se opti per un topper con imbottitura naturale e traspirante, come la piuma ad esempio, potrai invece assicurarti un riposo da sogno tutto l'anno!





Conclusioni






Il cambio di stagione dell'armadio rappresenta un'operazione spesso tediosa e complessa per molti. Depositare la biancheria per il letto in modo errato potrebbe compromettere lo stato dei tuoi piumoni, coperte e lenzuola.





Per questo motivo è importante stabilire il metodo più efficace per riporre correttamente la tua biancheria per il letto.





Seguendo questi semplici consigli potrai trasformare una pratica solitamente noiosa e stressante, come il cambio stagione, in un'operazione molto semplice e quasi immediata.





Una chicca? Se lo desideri, prima di chiudere gli scatoloni o le custodie con dentro la biancheria matrimoniale invernale, riponi all'interno un sacchetto di organza con riso (o sale grosso) e qualche goccia di olio essenziale di lavanda o di un'altra fragranza di tuo gradimento.





In questo modo, quando sarà il momento diriutilizzarli, percepirai un buon profumo che allieterà le tue serate invernali.




lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati